TV QLED: specifiche, vantaggi e svantaggi

TV QLED: specifiche, vantaggi e svantaggi

Prima di oggi abbiamo già avuto la possibilità di parlare dei diversi sistemi di retroilluminazione presenti sul mercato (per approfondire clicca qui). In questa guida quindi, abbiamo deciso di concentrarci unicamente sul QLED, una tecnologia che caratterizza alcuni degli schermi firmati Samsung.

La casa sudcoreana infatti, non si è affidata all’OLED come hanno fatto Philips, LG o Sony. Per produrre televisioni al top di gamma ha realizzato un sistema di retroilluminazione tutto suo: il QLED. In questo articolo scopriremo di che cosa si tratta, quali sono le differenze che intercorrono tra gli altri schermi e, più in generale, tutti i pro e i contro che caratterizzano questa tecnologia.

QLED e OLED: Le differenze

Come anticipato, tutte le televisioni con pannelli QLED presenti sul mercato sono stati realizzati da Samsung. L’azienda infatti, è la principale competitor degli schermi OLED, che negli ultimi anni hanno conquistato il cuore di migliaia di persone. In effetti, la qualità visiva di questi pannelli è davvero eccellente, grazie alla tecnologia che li caratterizza.

Le Migliori QLED

Il 49 Pollici
Samsung QE49Q64RATXZT Serie Q64R QLED Smart TV 49", Ultra HD 4K, Wi-Fi, Silver, 2019 [Esclusiva Amazon]
Il 55 Pollici
Samsung QE55Q64RATXZT Serie Q64R QLED Smart TV 55", Ultra HD 4K, Wi-Fi, Silver, 2019 [Esclusiva Amazon]
Il 65 Pollici
Samsung QE65Q64RATXZT Serie Q64R, QLED Smart TV 65", Ultra HD 4K, Wi-Fi, Silver, 2019 [Esclusiva Amazon]
Il 75 Pollici
Samsung QE75Q60RATXZT Serie Q60R QLED Smart TV 75", Ultra HD 4K, Wi-Fi, Nero, 2019
Samsung QE49Q64RATXZT
Samsung QE55Q64RATXZT
Samsung QE65Q64RATXZT
Samsung QE75Q60RATXZT
Il 49 Pollici
Samsung QE49Q64RATXZT Serie Q64R QLED Smart TV 49", Ultra HD 4K, Wi-Fi, Silver, 2019 [Esclusiva Amazon]
Samsung QE49Q64RATXZT
Il 55 Pollici
Samsung QE55Q64RATXZT Serie Q64R QLED Smart TV 55", Ultra HD 4K, Wi-Fi, Silver, 2019 [Esclusiva Amazon]
Samsung QE55Q64RATXZT
Il 65 Pollici
Samsung QE65Q64RATXZT Serie Q64R, QLED Smart TV 65", Ultra HD 4K, Wi-Fi, Silver, 2019 [Esclusiva Amazon]
Samsung QE65Q64RATXZT
Il 75 Pollici
Samsung QE75Q60RATXZT Serie Q60R QLED Smart TV 75", Ultra HD 4K, Wi-Fi, Nero, 2019
Samsung QE75Q60RATXZT

Le Migliori OLED

Il Migliore OLED
LG OLED AI 55 pollici Smart TV OLED55C9PLA
La Seconda Classificata
Panasonic TX-55FZ800E DVB-T2 tuner
Esperienza Multisensoriale
Philips 803 Smart TV OLED 4K UHD da 65'', Ambilight, Razor Slim, Android TV [Classe di efficienza energetica B]
LG OLED55C9PLA
Panasonic TX-55FZ800E
Philips 65OLED803/12
Il Migliore OLED
LG OLED AI 55 pollici Smart TV OLED55C9PLA
LG OLED55C9PLA
La Seconda Classificata
Panasonic TX-55FZ800E DVB-T2 tuner
Panasonic TX-55FZ800E
Esperienza Multisensoriale
Philips 803 Smart TV OLED 4K UHD da 65'', Ambilight, Razor Slim, Android TV [Classe di efficienza energetica B]
Philips 65OLED803/12

Ma, iniziamo dalle basi: il significato di QLED è Quantum Dot LED, in altre parole: schermo a punti quantici. Qui arriva il primo campanello d’allarme, che ci fa subito capire che non si tratta di diodi che emettono luce propria, come fanno gli OLED. Gli schermi QLED infatti, si caratterizzano per un filtro aggiuntivo posizionato tra lo strato LCD e quello della retroilluminazione.

In sintesi quindi, si tratta pur sempre di pannelli LCD, nonostante la qualità dei contenuti non possa neanche essere messa a paragone. Il filtro precedentemente citato infatti, è utile per filtrare la luce sullo schermo, che trasmetterà immagini con colori più saturi e vivaci. Tuttavia, come vedremo, una TV QLED non sarà all’altezza di offrire la stessa profondità di nero che garantisce una TV OLED.

Quest’ultima tecnologia infatti, dal momento che non richiede nessuna componente esterna per poter illuminare lo schermo, assicura neri scuri e profondi. Ciò che contraddistingue qualsiasi schermo OLED è proprio la capacità di emettere luce propria una volta attaccato alla corrente, risultando, così, anche molto più sottile.

QLED e OLED: Vantaggi e Svantaggi

Fermo restando che si tratta di due tecnologie completamente diverse, ad oggi la battaglia commerciale più evidente si combatte proprio tra queste due tipologie di schermo. In effetti, entrambe assicurano un’esperienza visiva molto confortevole e qualitativa, nonostante vi siano alcune considerazioni da fare in merito.

Per quanto riguarda il colore, i televisori QLED danno una risposta migliore rispetto agli OLED. Le particelle Quantum Dot infatti, consentono una riproduzione più elevata della tonalità del colore, che apparirà più saturo e puro. Inoltre, i televisori QLED sono in grado di offrire una gamma cromatica più ampia poiché è possibile riprodurre l’intero spettro di colori (non solo RGB).

Parlando di contrasto invece, è piuttosto semplice capire che la competizione la vinca ad occhi chiusi dalla tecnologia OLED. Dal momento che nelle scene scure i pixel rimangono del tutto spenti, il contrasto sarà nettamente maggiore rispetto ad una TV QLED. Lo stesso non si può certo dire per quanto riguarda i livelli di luminosità.

Gli schermi OLED infatti, risultano essere meno luminosi dei QLED, con una variazione di nits (unità di misura della luminanza) che parte da un minimo di 150 ed arriva ad un massimo di 900 (nei modelli di fascia alta). Un televisore QLED invece, può raggiungere i 1300 nits, garantendo contenuti brillanti, vivi e davvero luminosi.

OLED e QLED differenze

Molto diverso è il discorso relativo all’angolo di visione, che negli OLED risulta essere decisamente migliore. Di fatto, fino a 70° di inclinazione, uno schermo OLED non provocherà alcuna variazione cromatica. Lo stesso non si può dire delle TV QLED, che offrono un angolo di visione molto limitato: bastano appena 30° di inclinazione e la qualità del contenuto viene compromessa.

Per quanto concerne il discorso relativo ai consumi e alla durata, anche qui le due tecnologie prendono sentieri diversi. Uno schermo OLED richiede molta meno energia rispetto ad un QLED, ed il motivo è abbastanza intuibile: nelle scene scure i pixel si spengono, e non hanno bisogno di essere alimentati.

Tuttavia, un punto a sfavore per l’OLED giunge proprio dalla sua durata, che risulta inferiore rispetto ad un QLED. Sul lungo termine infatti, gli schermi OLED perdono di brillantezza, specie se utilizzati per l’intrattenimento con la console. Infine, l’ultima partita che si giocano le due tecnologie è quella relativa al prezzo, nonostante rimanga quella più eguale.

Di fatto, non intercorre questa grande differenza di prezzo tra una TV OLED ed una QLED, nonostante queste ultime rimangano sempre un filo più economiche. Piuttosto, è da tenere in considerazione che il costo aumenta, in entrambi i casi, man mano che si passa a schermi di dimensioni più grandi.

La migliore TV QLED: Samsung QE55Q64RATXZT

Tra i modelli Samsung QLED questo è quello che ha attirato subito la nostra attenzione. Il pannello da 55 pollici offre il sistema di retroilluminazione Quantum Dot, con una risoluzione UHD 4K e la tecnologia HDR. L’azienda sudcoreana infatti, punta molto sulla qualità del colore, sottolineando che appare realistico e puro sia nelle scene chiare sia in quelle scure.

Samsung QE55Q64RATXZT Serie Q64R QLED Smart TV 55", Ultra HD 4K, Wi-Fi, Silver, 2019 [Esclusiva Amazon]
  • La serie Q64 è una variante di colore silver della serie Q60 a cui aggiunge il telecomando Premium Metal One Remote e la tecnologia di controllo dell’immagine Ultimate UHD Dimming
  • Tipologia: QLED Smart TV da 55"
  • Q HDR: scopri gli oggetti in ombra e lasciati conquistare dalle sfumature di colore
  • La tecnologia Quantum HDR analizza la scena fotogramma per fotogramma e regola l’illuminazione per esprimere al meglio la luminosità specifica di ogni momento
  • Q Picture: 100% di volume colore firmato Quantum Dot

Inoltre, l’HDR analizza ogni scena fotogramma per fotogramma, per assicurare una luminosità adatta al contenuto trasmesso. Queste peculiarità tornano utili anche durante i momenti di intrattenimento, ottimizzati dalla tecnologia FreeSync, per una riduzione minima del segnale. La funzione Dynamic Black Equalizer invece, aumenta la qualità visiva nelle scene più scure, per assicurarti la vittoria.

Ottima anche la sezione sonora, che si caratterizza per due altoparlanti con una potenza totale di 20 Watt e dal sistema sonoro Dolby Digital Plus. Tuttavia, ogni funzione e vantaggio di questa TV QLED si deve sicuramente al suo Processore Quantum 4K, che ottimizza i livelli di colore, contrasto e nitidezza in base alle caratteristiche della stanza in cui si trova la TV.

Impeccabile anche la sezione smart, arricchita di numerose funzioni che ti torneranno utili per rendere il tuo intrattenimento ancora più rapido e semplice. Il sistema operativo è Android, una garanzia per quanto concerne la libertà di scaricare applicazioni oltre a quelle già installate. Inoltre, questa Samsung QLED è dotata di Bixby, il tuo assistente personale.

In sostanza potrai interagire vocalmente con la tua TV ed ottenere risposte alle tue domande. Per quanto riguarda la gestione invece, potrai affidarti alla comodità di Alexa e Google Assistant, che rimangono comunque supportati. Utile ed interessante anche l’app SmartThings, direttamente installata nel televisore, che ti permette di connettere tutti i dispositivi intelligenti della casa.

Inoltre, grazie alla funzione AirPlay 2, adesso hai la possibilità di collegare i tuoi dispositivi Apple alla TV Samsung, per goderti i tuoi contenuti multimediali sul grande schermo. Per aumentare ulteriormente la comodità di utilizzo, Samsung ha sviluppato il Remote Control, un telecomando con cui potrai gestire tutti i dispositivi connessi alla televisione.

Insomma, ovunque si voglia guardare questa Samsung QLED ci sono solo vantaggi e funzioni interessanti da scoprire. Gli utenti infatti, lo definiscono un prodotto dal rapporto qualità-prezzo eccezionale, poiché non si parla neanche di 600€.

La migliore TV OLED: LG OLED55C9PLA

Per quanto riguarda la migliore TV OLED invece, il prezzo è decisamente più elevato. Tuttavia, la qualità di questa televisione ha decisamente soddisfatto le aspettative dei consumatori. Le recensioni infatti, riportano il punteggio massimo. Il design, come si intuisce dalla foto, è davvero molto sottile, con un pannello ultra-slim e privo di cornici.

Anche in questo caso la dimensione dello schermo è di 55 pollici e la risoluzione UHD 4K è accompagnata dalla tecnologia HDR. Inoltre, supporta diverse tipologie di HDR: HLG (per le trasmissioni sia registrate che in diretta), HDR 10, HDR 10 Pro e Dolby Vision. L’esperienza visiva è al top di gamma grazie a diverse tecnologie abbinate al nuovo processore α9 Gen 2 Intelligent Processor.

LG OLED AI 55 pollici Smart TV OLED55C9PLA
  • α9 Intelligent Processor di 2° generazione LG ThinQ AI (AI Picture - AI Sound) Google Assistant e Alexa pre-installati* Front Firing Speakers Dolby Vision e Dolby Atmos 4K Cinema HDR

Quest’ultimo si caratterizza per l’A.I. (Intelligenza Artificiale) che permette alla televisione di captare il grado di luminosità dell’ambiente affinché possa automaticamente ottimizzare i contenuti. Inoltre, il processore lavora in sinergia con la tecnologia Depth Enhancer, che aumenta la profondità dell’immagine e mette in risalto i colori e le sfumature.

La gamma cromatica infatti, è gestita interamente dalla funzione Advanced Color Enhancer, che assicura una visione ottimale a qualsiasi angolatura. Di conseguenza, anche questo OLED risponde in modo preciso alle esigenze degli amanti dei videogiochi, supportati dall’efficienza della tecnologia G-Sync. Quest’ultima si occupa di ridurre gli sfarfallii ed i ritardi sullo schermo, garantendo una qualità di gioco fluida e realistica.

La frequenza d’aggiornamento infatti, è strabiliante: si parla di 1 ms, quasi come se fosse stata pensata per il gaming. Ineccepibile anche il comparto audio, formato da altoparlanti integrati con una potenza in uscita di 40 watt e dal sistema sonoro Dolby Digital Atmos. Inoltre, trattandosi del Virtual Surround 5.1, l’audio emesso risulta essere profondo, intenso e allo stesso tempo cristallino.

Per quanto concerne la sezione smart, questa si appoggia al sistema operativo WebOS 4.5, arricchito di numerose app legate all’intrattenimento. Tuttavia, sarà comunque possibile scaricarne altre presso il Google Play Store. Una TV di questo calibro non poteva di certo farsi mancare l’integrazione con Google Assistant ed Alexa, che ti permettono di interagire vocalmente con il pannello.

Inoltre, la gestione della televisione viene ulteriormente semplificata dall’utilizzo dell’app da scaricare sullo smartphone. Quest’ultimo potrà essere connesso via Wifi o Bluetooth alla TV, per godere dei tuoi contenuti sul grande schermo. Insomma, se non fosse per il prezzo, che sottolineiamo essere importante, questa TV OLED sarebbe già nella casa di ogni famiglia.

Potrebbero Interessarti anche:

Per Tecnologia Pannello:

Marco,30 anni da Milano

Marco,30 anni da Milano

Ciao,sono Marco,Caporedattore di Smart4k.it. Lavoro come Ingegnere Informatico in una grossa Multinazionale e contemporaneamente gestisco questo prezioso Blog.Buona navigazione!