Proiettori : Quale scegliere?

Proiettori : Quale scegliere?

Nel corso degli ultimi tempi, i videoproiettori hanno smosso sempre più interesse tra il pubblico, sia per la modalità di utilizzo, sia per i costi relativamente inferiori, specie se paragonati a quelli di una Smart Tv. Le differenze che intercorrono tra questi due apparecchi infatti, sono innumerevoli, e si basano primariamente sullo sviluppo delle tecnologie applicate.

Come vedremo meglio successivamente, per fare la scelta giusta quando si desidera acquistare un proiettore, vi sono alcuni fattori da tenere in considerazione, onde evitare di incappare in qualche errore di valutazione. Quello che ci limitiamo ad affermare per ora, è che questi apparecchi possono essere ampiamente considerati al pari di una vera e propria televisione, con i propri vantaggi e svantaggi.

Qualità assoluta
Epson EB-2265U LCD (PSI o TFT) Videoproiettore
L’Economico
Epson EB-S05 Videoproiettore SVGA 3LCD, HDMI, 3.200 Lumen, Contrasto 15.000:1, WI-FI opzionale, Lampada UHE di Lunga Durata, Immagini fino a 350"
Il cinema a casa
Optoma UHD40 4K UHD 2400 Lumens proiettore, Bianco
Epson EB‑2265U
Epson EB-S05
Optoma UHD550X
Qualità assoluta
Epson EB-2265U LCD (PSI o TFT) Videoproiettore
Epson EB‑2265U
L’Economico
Epson EB-S05 Videoproiettore SVGA 3LCD, HDMI, 3.200 Lumen, Contrasto 15.000:1, WI-FI opzionale, Lampada UHE di Lunga Durata, Immagini fino a 350"
Epson EB-S05
Il cinema a casa
Optoma UHD40 4K UHD 2400 Lumens proiettore, Bianco
Optoma UHD550X

Qualità assoluta: Epson EB‑2265U

La compagnia giapponese Epson è una vera e propria garanzia per quanto riguarda lo sviluppo e la produzione di videoproiettori, motivo per il quale i suoi apparecchi migliori hanno costi al di sopra della media. Tuttavia, per quanto riguarda il modello qui riportato, il suo prezzo è inferiore ad altri modelli presenti sul mercato, ma lo abbiamo selezionato per le sue elevate qualità e funzionalità.

Innanzitutto, la comodità primaria risiede nella scelta del suo posizionamento, che può avvenire su una qualsiasi superficie, o tramite il fissaggio a muro. Le sue dimensioni sono piuttosto contenute, ma non abbastanza ristrette da farlo rientrare nella categoria dei mini proiettori.

Questo modello si caratterizza per la tecnologia 3LCD e per un pannello da 0,71 pollici, che uniti alla risoluzione WUXGA Full HD, lo fanno risultare il candidato ideale sia per le situazioni lavorative, sia per l’utilizzo domestico. Le prime però, intese come presentazioni e conferenze, sono le situazioni in cui viene maggiormente utilizzato.

L’aspect ratio è 16:9 e la dimensione dello schermo sul quale può proiettare i contenuti arriva fino a 300″. Tuttavia, grazie alla tecnologia HDBaseT di cui è dotato, supporta la connettività Ethernet, e consente la trasmissione di immagini sino a 100 mt di distanza.

Inoltre, grazie alla funzione dell’adattamento immediato, grazie al pulsante dedicato, è possibile riadattare le immagini qualora queste uscissero dal campo di proiezione. Per quanto riguarda l’audio, questo videoproiettore è dotato di un altoparlante dalla potenza di 16 watt ma, qualora si desiderasse aumentare anche l’esperienza sonora, è possibile collegare dispositivi esterni nelle apposite porte posizionate sul retro.

Infine, l’aspetto dedicato alla connettività, rimane anch’esso molto completo. Grazie alla funzione Screen Mirroring, è possibile collegare diversi device per proiettarne i contenuti sul pannello, tramite la sola connessione wireless.

Per le situazioni lavorative, la funzione EasyMP Multi PC Projection risulta molto utile ed interessante, in quanto offre la possibilità di collegare fino a 50 computer contemporaneamente, e di proiettarne i contenuti. Infine, la configurazione di questo proiettore Epson è molto semplice ed intuitiva grazie agli appositi pulsanti; sul retro sono presenti due porte USB, una porta LAN e due entrate HDMI.

L’economico: Epson EB-S05

Questo videoproiettore, nonostante il costo estremamente ridotto, riporta delle qualità e delle caratteristiche non indifferenti, specie perché si adatta perfettamente sia all’ambiente dell’ufficio sia a quello di casa. Innanzitutto, la sua configurazione ed il trasporto sono due aspetti che non destano la minima problematica, in quanto pensato per ogni situazione ed eventualità.

Offerta
Epson EB-S05 Videoproiettore SVGA 3LCD, HDMI, 3.200 Lumen, Contrasto 15.000:1, WI-FI opzionale, Lampada UHE di Lunga Durata, Immagini fino a 350"
  • Casa e Ufficio: Progettato per essere trasportato agevolmente, EB-S05 è facile da configurare e in grado di proiettare immagini di grandi dimensioni fino a 350 pollici.
  • Immagini nitide e realistiche: la tecnologia Epson 3LCD assicura immagini a colori straordinariamente brillanti grazie alla resa luminosa dei colori pari a quella del bianco (3.200 Lumen)
  • Connettività: l'ingresso HDMI assicura un semplice accesso ai contenuti; l'adattatore ELPAP10 opzionale offre invece connettività Wi-Fi per condividere facilmente i contenuti da un dispositivo mobile tramite l'app iProjection
  • 15 anni di intrattenimento: la lunga durata della lampada consente la visione di un film sul grande schermo ogni giorno per i prossimi quindici anni in modalità ECO.
  • a casa come al cinema: Indipendentemente dalle condizioni di illuminazione, questo videoproiettore SVGA raggiunge una luminosità di 3.300 lumen e un rapporto di contrasto di 15.000:1.

La tecnologia rimane la 3LCD, ottima per la proiezioni di immagini di elevata qualità e che non affaticano la vista. Inoltre, grazie ai 3.000 lumen di cui è dotato, le immagini appaiono luminose e limpide anche in ambienti poco consoni al suo utilizzo.

Il rapporto di contrasto è pari a 15.000:1, offrendo luci ed ombre reali e dettagliate. Per quanto riguarda le dimensioni di proiezione, queste arrivano fino a 350 pollici, offrendo delle immagini di un’ampiezza notevole. La risoluzione è la SVGA, una garanzia in termini qualitativi.

Una caratteristica interessante, per un videoproiettore così economico, è la durata della lampada, che assicura una visione prolungata, fino a 15.000 ore di utilizzo. Anche sotto il punto di vista della connettività questo videoproiettore offre delle caratteristiche interessanti.

Tramite il collegamento di device esterni, come una chiavetta USB, è possibile proiettare i propri contenuti multimediali, senza la necessità di dover collegare il PC. Infine, insieme al proiettore, viene dato in dotazione l’apposito telecomando, che offre anche la funzione di puntatore, molto utilizzata nell’ambiente lavorativo.

Qualora si desiderasse, grazie all’entrata USB-B, è possibile collegarvi un mouse, ed utilizzarlo come un secondo telecomando. Sul retro sono presenti diverse entrate: un HDMI, un VGA, un S-VIDEO ed un ingresso audio.

Il cinema a casa: Optoma UHD550X

Questo videoproiettore, nonostante non presenti un costo estremamente elevato, offre delle caratteristiche interessanti sotto tutti i fronti. Innanzitutto, grazie alla presenza di una lente flessibile, la sua installazione ed il suo utilizzo sono molto personalizzabili, avendo un’ampia scelta in termini di posizionamento.

Optoma UHD40 4K UHD 2400 Lumens proiettore, Bianco
  • Risoluzione UHD 4 K e HDR compatibilità
  • Amazing Colour – Lastre Rec.709 colori, 2400 ANSI lumen
  • 500000 contrasto
  • Connettiti – HDMI 2.0, HDCP 2.2, S/PDIF, 2 X 5 W altoparlante
  • Installazione semplice – Lens Shift verticale

Il motivo per il quale lo abbiamo selezionato come miglior scelta in questa categoria però, è l’elevata risoluzione delle immagini, trattandosi dell’UHD 4K. Inoltre, con il supporto all’HDR, le proiezioni prendono vita, proponendo immagine nitide, dettagliate e ricche di colore.

Per quanto riguarda quest’ultimo inoltre, Optoma ha sviluppato una tecnologia che riproduce la texture esattamente come pensata dal regista, offrendo colori e sfumature del tutto naturali e realistiche. Inoltre, grazie alla tecnologia Dynamic Black, i livelli di contrasto sono posti maggiormente in risalto, con immagini luminose e brillanti durante le scene chiare, e dettagli nitidi e realistici durante quelle scure.

Poiché un videoproiettore offre le sue migliori prestazioni in un ambiente adeguato, Optoma ha sviluppato la tecnologia Colour Management System, che adatta i colori in base alla luminosità presentata dall’ambiente circostante.

Un’ulteriore caratteristica interessante è la funzione ISF, che consente il salvataggio delle impostazioni giorno e notte per riprodurre al meglio ogni contenuto in base al momento della giornata. Per quanto riguarda l’aspetto sonoro, questo si caratterizza per la presenza di due altoparlanti integrati, ognuno con una potenza pari a 4 watt.

Qualora si desiderasse però, è comunque possibile inserire dispositivi esterni grazie alle entrate disposte sul retro dell’apparecchio. Le diverse porte disposte sulla parte posteriore amplificano ulteriormente l’utilizzo del videoproiettore, aumentandone le prestazioni.

Tramite il collegamento di un cavo MHL è possibile riprodurre videogiochi ad una risoluzione elevata, grazie all’apposita Game Mode, che riduce drasticamente i tempi di risposta, offrendo immagini fluide e realistiche.

I consigli per la scelta del tuo proiettore

Come anticipavamo all’inizio della guida, sono diversi i fattori che devono essere tenuti in considerazione prima di esporsi all’acquisto di un videoproiettore. Come per le televisioni, il primo aspetto da valutare accuratamente è il tipo di risoluzione applicato alle immagini.

Tendenzialmente si opta per la Full HD o la UHD 4K; già per quanto riguarda la prima, questa consente una buona proiezione dei contenuti, ma qualora si desiderasse il meglio in termini di qualità, l’UHD è sicuramente la scelta più appropriata.

Tuttavia, ci teniamo a sottolineare che, grazie ad alcune tecnologie applicate, è possibile convertire contenuti Full HD in UHD. Per quanto riguarda i proiettori utilizzati per le presentazioni o le riunioni invece, i parametri sono leggermente diversi.

La risoluzione WXGA è considerata quella basica, Wma comunque di buona qualità; quella WUXGA e Full HD invece, offrono prestazioni migliori, specialmente per quanto riguarda la proiezioni di grafici, elenchi e video.

Un altro aspetto importante è l’aspect ratio, ovvero il formato di proiezione. In questo caso, specialmente per quanto riguarda i videoproiettori per l’Home Cinema, la dimensione più consigliata è di 16:9, in quanto la maggior parte dei contenuti è disponibile in questo formato.

Anche il livello di contrasto gioca un ruolo importante: affinché un videoproiettore possa definirsi di qualità, deve almeno avere un livello di contrasto pari a 10.000:1, di modo che i colori, le ombre e le luci possano essere prodotte con estrema fedeltà.

Per i proiettori utilizzati in ambito business invece, è sufficiente che il livello di contrasto sia almeno di 3.000:1. Per quanto riguarda i proiettori dedicati all’Home Cinema, una peculiarità interessante è la disponibilità di guardare film in 3D, una caratteristica ormai abbastanza scontata all’interno di questo mercato.

Affinché questa possa definirsi di qualità però, specialmente per le scene ricche d’azione e di movimento, è importante che il videoproiettore disponga della funzione di calcolo dell’immagine intermedia, nota maggiormente come Frame Interpolation.

Anche l’ambiente all’interno del quale dovrà essere utilizzato il proiettore gioca un ruolo importante. Qualora la stanza in questione presenti un livello di oscurità buono, è sufficiente muoversi verso un proiettore che presenti 1.500 Ansi Lumen, mentre, se la stanza presenta un livello di luminosità elevato, è meglio spostarsi verso un videoproiettore con 3.000 Ansi Lumen.

Per quanto riguarda i proiettori per l’utilizzo lavorativo invece, poiché tendenzialmente le sale riunioni non vengono oscurate, è meglio considerare modelli che presentino almeno 3.000 Ansi Lumen, per donare maggior contrasto e risalto alle immagini proiettate.

Per quanto riguarda le componenti del proiettore stesso, è importante che questo sia dotato di un buon comparto relativo alla connettività. Se il videoproiettore dispone di entrare HDMI, piuttosto che USB, è possibile collegarvici dispositivi esterni, per ampliare l’offerta in termini di contenuti da proiettare.

Attraverso il collegamento con un lettore Blu-Ray, per esempio, non si hanno limiti nella scelta dei film da guardare, senza contare l’elevata risoluzione UHD.

Una delle prese inoltre, potrebbe essere utilizzata per la connessione di device per l’audio. I videoproiettori infatti, non sono famosi per disporre di altoparlanti potenti, e questo potrebbe essere vissuto come una limitazione.

Attraverso la connessione dei dispositivi adeguati invece, come per esempio un ricevitore AV con il Dolby Digital o con suono DTS, il problema del suono viene ampiamente superato. In definitiva, questi possono essere considerati gli elementi fondamentali da tenere in considerazione per la scelta giusta del videoproiettore da acquistare.

Dimensioni della stanza

Come accennato precedentemente, le dimensioni e le condizioni di luminosità della stanza giocano un ruolo importante per la buona riuscita delle proiezioni. Innanzitutto, ancora prima di parlare del luogo dove verrà utilizzato il proiettore, è doveroso attuare una distinzione tra quelli per l’ambito business e quelli per l’Home Cinema.

Per i primi, le proiezioni possono avvenire su superfici come un telo o una lavagna, ma raramente avvengono direttamente sulla parete. Per i proiettori utilizzati in casa invece, le superfici principali che vengono utilizzate sono i teli bianchi e una parete piuttosto ampia.

Chiaramente, prima di acquistare un videoproiettore, è necessario assicurarsi di avere abbastanza spazio in una parte della casa, poiché le dimensioni dei contenuti proiettati possono arrivare anche a 350 pollici.

Successivamente, per capire di che dimensione acquistare il telo, qualora si desiderasse utilizzarlo come superficie, è necessario conoscere i pollici di proiezione del videoproiettore. Infine, per quanto riguarda il discorso della distanza di proiezione, le misure variano da modello a modello.

Ad ogni modo, negli ambienti domestici, normalmente un videoproiettore si tiene a circa 4,5 metri di distanza dallo schermo, posizionandolo dietro al divano. In alcuni casi però, quando l’apparecchio emette molto rumore, si può anche considerare l’idea di posizionarlo lateralmente.

Per la distanza da mantenere tra il proiettore e la parete, bisogna tenere in considerazione lo zoom, altrimenti si rischia di incorrere in una visione di bassa qualità. Onde evitare di incappare in questa situazione quindi, è importante che il videoproiettore presenti uno zoom ottico di almeno 2x, che consente un’ottima resa d’immagine.

Esistono proiettori Smart?

La risposta è no. A differenza delle Smart Tv, che offrono una serie di applicazioni e programmi già preinstallati, nessun proiettore dispone di app preinstallate, nemmeno quelle che offrono servizi di streaming come Netflix, YouTube, Chili o Infinity.

Questo aspetto però, non deve essere minimamente considerato un punto a sfavore, in quanto è sufficiente disporre di alcuni device esterni e collegarli al videoproiettore. In questo modo, l’offerta di contenuti rimane comunque illimitata.

Grazie all’entrata HDMI, per esempio, è possibile collegare il proprio PC all’apparecchio, e visualizzare sulla parete di casa qualsiasi sorta di contenuto. Un’altra valida opzione è sicuramente la chiavetta USB Firestick di Amazon, all’interno della quale sono presenti tutti i programmi sopra elencati e più, arrivando ad un totale di 4.000 applicazioni, comprese quelle di gioco.

Anche la chiavetta USB Chromecast è molto utilizzata nell’ambiente dei videoproiettori, in quanto consente una navigazione immediata della rete, attraverso il semplice inserimento del dispositivo nella relativa entrata.

In questo modo quindi, è possibile rendere il proprio videoproiettore un’autentica Smart Tv dotata di Internet e di tutte le applicazioni più conosciute e desiderate.

Per visualizzare le proprie foto o video, il discorso rimane invariato. Infatti, anche per alcune Smart Tv di ultima generazione, è necessario inserire la chiavetta USB nell’apposita entrata per poter visualizzare i propri contenuti multimediali sul grande schermo.

Potrebbero Interessarti anche:

I nostri Approfondimenti:

Marco,30 anni da Milano

Marco,30 anni da Milano

Ciao,sono Marco,Caporedattore di Smart4k.it. Lavoro come Ingegnere Informatico in una grossa Multinazionale e contemporaneamente gestisco questo prezioso Blog.Buona navigazione!